Loading...

Accadde Oggi: a Bardonecchia Vincenzo Nibali allunga su Uran ed Evans

Vincenzo Nibali Bardonecchia

Sette anni fa Vincenzo Nibali metteva a segno la ventottesima vittoria della sua carriera, la terza al Giro d'Italia

Vincenzo si presenta alla Corsa Rosa con due importanti e pesanti affermazioni, la classifica generale della Tirreno – Adriatico e del Giro del Trentino. Sin dalle prime tappe il siciliano mostra una buonissima forma che lo porta in maglia rosa già dopo la crono di Saltara.  

Sabato 18 Maggio 2013 in programma la tappa, la quattordicesima, di 181 km con partenza da Cervere e arrivo in salita sullo Jafferau. Il maltempo è il primo avversario del gruppo infatti salta il passaggio sul Sestriere e la tappa cambia il suo disegno “originale” con l’aggiunta di 13 km e arrivo sullo Jafferau dalla Val di Susa. Gli avversari di giornata sono Rigoberto Uran (Team Sky) e Cadel Evans (BMC Racing Team). 

L'inizio della tappa è caratterizzato da alcune cadute mentre la fuga di giornata è composta da Sonny Colbrelli (Bardiani Valvole – CSF Inox), Daniele Pietropolli (Lampre – Merida), Luca Paolini (Team Katusha) e Matteo Trentin (Omega Pharma – Quick Step); il loro vantaggio massimo arriva a toccare i 10 minuti di vantaggio. 

La salita finale inizia a Bardonecchia e misura 7300 metri con una pendenza media del 9%; i quattro iniziano l'ascesa con circa 4 minuti di vantaggio ma la fatica si fa sentire e il gruppo guadagna sotto il forcing del Team Sky guidato da Sergio Henao. A 2 km dall'arrivo lo squalo attacca deciso e gli unici a resistere sono Mauro Santambrogio (Vini – Fantini) e Carlos Betancur (AG2R La Mondiale). All'interno dell'ultimo chilometro cede il colombiano e sull'arrivo vince il comasco con Nibali, senza mantellina e manicotti, che rafforza la sua leadership infliggendo 30" ad Uran, 33" ad Evans e 4'16". 

 

La vittoria verrà successivamente assegnata al messinese, la prima di quel fantastico Giro d'Italia 2013.